Piccola Serra Lucia


Vai ai contenuti

Consigli utili

Cura dei fiori recisi

Questi sono nostre piccole ma significative note affinché possiate godere il più a lungo possibile del colore e della bellezza dei fiori recisi che avete acquistato o Vi sono stati donati.
Riempire un vaso di acqua pulita dopo averlo ben sciacquato, se necessario, anche con candeggina.
Per taluni fiori a gambo molle la dose di acqua deve essere ridotta: per le gerbere deve essere di circa 6-10 cm.
Per le rose l’altezza dell’acqua deve essere almeno pari al 40% dell’altezza della rosa.
Aggiungere una bustina di nutrimento per fiori recisi.
Quando non è disponibile il nutrimento, cambiare l'acqua ogni giorno lavando bene il vaso e tagliare i gambi.
Tagliare i fiori appena acquistati in obliquo con una lama affilata.
Ripetere l’operazione di taglio giornalmente di almeno 1 centimetro.
Togliere sempre le foglie inferiori in modo che non siano a contatto con l’acqua.
Non esporre i fiori al sole né alle correnti d’aria e neppure vicino a qualunque fonte di calore perché in tal modo viene accelerata l’evaporazione dell'acqua dalle foglie e dal fiore che non può essere compensata dall’aspirazione dei fiori dell’acqua dal vaso.Un ambiente asciutto e caldo fa sempre avvizzire velocemente i fiori.
Non posizionarli vicino alla frutta perché essa emana etilene che è un potente veleno per i fiori e li fa appassire molto velocemente.

Consigli per le piante

Alcune piccole ma fondamentali regole per ottenere tante soddisfazioni dalle Vs. piante.
Lucidanti per foglie, a pressione.
Usare esclusivamente per le sole piante a foglia lucida ma non spesso e soprattutto spruzzare premendo per non più di un secondo per volta e lontano almeno 30/40 cm dalle foglie altrimenti queste si bruciano a causa della temperatura fredda della soluzione che esce dalla bomboletta qualora essa sia a miscela compressa.
Luce
Più luce = acqua più spesso,meno luce = meno acqua
Sole
Le piante acquistate dal fiorista e cresciute in serra non tollerano normalmente la luce diretta del sole.
Solo alcune specie si possono adattare ma occorre abituarle piano piano, meglio se fin dalla primavera.Il sole del mattino è tollerato da moltissime piante perché è più debole essendo basso sull’orizzonte e filtrato dall’umidità della notte.Il sole veramente dannoso è quello che irraggia da mezzogiorno alla sera quando l’aria si asciuga ed i raggi sono perpendicolari e senza filtri.
Temperatura
Se la temperatura scende occorre ridurre le bagnature sia in quantità che frequenza.Una pianta asciutta sopporta molto meglio le basse temperature.
Acqua
Le bagnature vanno sempre fatte con poca acqua, semmai ripetute più di frequente, ma se vedete che l’acqua nel sottovaso rimane per un giorno dovete toglierla e cercare di non ripetere l’errore di bagnatura troppo abbondantetroppo ravvicinata. In questo caso lasciare asciugare prima diripetere l’operazione.
Travaso
Usare solo al massimo due misure superiori di vaso,max diametro in più 2 o 4 centimetri. Non travasare in inverno ed in piena estate.
Concime
Utilizzare sempre concimi che contengono, oltre ad azoto, fosforo e potassio, anche i microelementi. Non dimenticare il ferro almeno in primavera.


Piccola Serra Lucia S.n.c.-Viale del Lavoro 98/100-00043 Ciampino (Roma) -Tel.e fax 067912298-067911244-3383392176- | info@piccolaserralucia.it

Torna ai contenuti | Torna al menu